Áxeinos! Geopolitica del Mar Nero 📕

Axeinos libro e ebookÁXEINOS! GEOPOLITICA DEL MAR NERO di Mirko Mussetti, con la prefazione di Alessandro Politi e l’introduzione di Laris Gaiser. Lavoro finanziato dal Centro Studi Carlo De Cristoforis per volere del presidente Giuseppe Gagliano. Buona lettura! 😉

Il saggio è disponibile su tutte le principali piattaforme online nel formato ebook (€4,99) e cartaceo (€10,99); edizioni goWare.

Acquistabile anche con 18App e Carta del Docente.
Amazon | Apple iBookstore | Bookrepublic | Google Play | IBS | Kobo Books | LaFeltrinelli | Libreria Rizzoli | MondadoriStore 

Logo goWareIl piccolo Mar Nero si presenta oggi come un ricettacolo di potenziali conflitti regionali in ambito diplomatico, commerciale e militare sia per terra che per mare. A lungo percepito come un’irrilevante appendice del Mar Mediterraneo, l’(in)ospitale spazio eusino potrebbe ben presto riacquistare una nuova dignità geopolitica. L’Italia deve intuire come i principali attori rivieraschi sapranno interagire tra loro allo scopo di proteggere al meglio gli interessi commerciali, energetici e logistici. La Russia (economia complementare), la Turchia (concorrente naturale) e la Romania (alleato affidabile) sono gli osservati speciali. Sapranno questi attori trasformare l’occluso specchio d’acqua da terreno di scontro geostrategico in zona di comunicazione geoeconomica?

Ucraina-Russia anche fra le onde

Tratto da Il Mondo Oggi, 2 ottobre 2018. Link


Kiev intende realizzare una nuova base navale a Berdyansk nel Mar d’Azov, strategico braccio nordorientale del Mar Nero nel quadro del conflitto russo-ucraino fra Crimea e Donbas.

Continua a leggere…

Più Nato, meno Grande Romania: la ricetta di Bucarest contro la crisi russo-ucraina

Preoccupata dall’assertività di Mosca, la Romania si propone come pilastro meridionale di una coalizione lungo l’Intermarium che conti anche su Turchia e Polonia. Rinunciare definitivamente alla Transnistria per non perdere la Moldova.

Dopo l’incontro con il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, il premier rumeno Dacian Cioloș ha dichiarato che Bucarest auspica una presenza attiva dell’Alleanza Atlantica nel Mar Nero.

Continua a leggere…

Interviu cu Dan Dungaciu [RO]

La traduzione in italiano dell’intervista al prof. Dan Dungaciu è disponibile sul sito del Centro studi Geopolitica.info. Traduzione ITA


Care sunt punctele fierbinţi unde ar putea exista dispute legate la Zonelor Economice Exclusive în Marea Neagră?

În tratatul de aderare a Crimeii la Federaţia Rusă se afirmă că „demarcaţia apelor teritoriale în Marea Neagră este determinată pe baza tratatelor internaţionale încheiate de Federaţia Rusă”. Această formulare sugerează că Rusia nu va accepta decizia Tribunalului de la Haga.

Continua a leggere…

Turchia e Russia: escalation nel Mar Nero?

L’abbattimento del jet russo Su-24 del 24 novembre scorso ad opera di un F-16 della Türk Hava Kuvvetleri ha causato irreparabili danni nelle relazioni politiche e commerciali tra Mosca e Ankara. Avendo tutte le sembianze di un vero e proprio agguato premeditato, l’incidente sui cieli turchi (o siriani) ha indotto l’establishment russo a prendere le prime misure ritorsive che limitano seriamente le relazioni commerciali tra i due paesi, danneggiando principalmente il turismo russo in Anatolia e l’export turco verso la Federazione e gli emergenti mercati dell’Asia Centrale.

Continua a leggere…

Russia contro Ucraina, presto anche sui mari

Per garantirsi il consenso della popolazione in Crimea, Mosca deve assicurare l’indipendenza energetica e rompere l’isolamento logistico della penisola. Per farlo, la militarizzazione del quadrante nordorientale del Mar Nero pare ineludibile.

Il 21 novembre scorso l’intera Crimea è rimasta senza elettricità in seguito a un sabotaggio delle linee di rifornimento che collegano la penisola all’Ucraina.

Continua a leggere…